Aperto il bando di Regione Lombardia E-commerce 2020: domande entro l’11 settembre

Background photo created by snowing - www.freepik.com

La Regione Lombardia ha stanziato 2,6 milioni di euro per consolidare i canali commerciali per l’export e favorire l’accesso a servizi specializzati per l’e-commerce.

Il Bando denominato e-commerce 2020 finanzia micro, piccole e medie imprese con sede operativa o unità locale attiva in Lombardia.

Il bando finanzia progetti relativi all’apertura e/o al consolidamento di un canale commerciale per l’export, tramite l’accesso a servizi specializzati per la vendita online. Sono ammissibili le seguenti spese:

  • accesso ai servizi di vendita online sui canali prescelti (tariffe di registrazione ed eventuali quote determinate in percentuale sulle transazioni effettivamente realizzate, sostenute durante il periodo di validità del progetto);
  • analisi di fattibilità del progetto, con particolare riferimento alle esigenze di adeguamento amministrativo, organizzativo, formativo, logistico, di acquisizione di strumenti e servizi;
  • organizzazione di interventi specifici di formazione del personale;
  • acquisizione ed utilizzo di forme di Smart Payment;
  • realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale export digitale, con specifico riferimento al portafoglio prodotti, ai mercati esteri e ai siti di vendita online prescelti (es: predisposizione delle schede prodotto nonché di tutorial, gallery fotografiche, webinar, per la presentazione degli articoli e relative traduzioni in lingua);
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile), anche per quanto riguarda la sincronizzazione con canali marketplace forniti da soggetti terzi;
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di piattaforme di AR Business commerce, ad esempio simulatori 3D olografici che permettano di visualizzare gli ambienti (es. per mostrare la propria azienda: dotazione tecnologica, parco macchine,..) servizi, lavorazioni e prodotti (visualizzando i dati tecnici di interesse, esempi di lavorazioni effettuate, etc..);
  • sostegno al posizionamento dell’offerta sui canali commerciali digitali prescelti verso i mercati esteri selezionati;
  • automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web (API – Application Programming Interface);
  • raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi CRM;
  • protezione e/o registrazione dei marchi e/o degli articoli compresi nel portafoglio prodotti nei mercati di destinazione prescelti;
  • campagna Digital Marketing ed attività di promozione sui canali digitali.

L’importo di spesa minima è pari a 4.000 €.

L’agevolazione prevista è un contributo a fondo perduto pari al 70% delle spese ammesse, fino ad un massimo di 10.000 €.

Sarà possibile presentare le domande fino all’11 settembre 2020. La procedura di selezione delle domande sarà di tipo valutativo a graduatoria.