Aperto il bando Export e Internazionalizzazione intelligente per l’Emilia

export import internazionalizzazione intelligente emilia blu donne mondo businesswoman 4 Febbraio 2019

Da inizio febbraio disponibili circa 900.000 euro di contributi alle imprese emiliano-romagnole per progetti di internazionalizzazione.

Il fondo è finalizzato alle azioni di sostegno a percorsi di internazionalizzazione per le imprese del territorio con l’obiettivo di rafforzarne le capacità organizzative e manageriali sui mercati esteri, anche con il supporto ad attività di promozione.

BENEFICIARI

Il bando si rivolge prioritariamente a PMI non esportatrici o esportatrici non abituali e in via secondaria anche a imprese esportatrici, aventi sede legale e/o sede operativa attiva in Emilia-Romagna. Le imprese destinatarie del bando devono inoltre avere un fatturato minimo di € 300.000,00 cosi come desunto dall’ultimo bilancio disponibile.

Inoltre le PMI manifatturiere rientranti in una delle seguenti categorie della classificazione Ateco 2007: sezione C, M e J.

SPESE AMMESSE

I progetti dovranno inoltre prevedere almeno una tra le seguenti attività motivandone la scelta:

  • potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;
  • percorso di ottenimento della protezione e/o registrazione del marchio dell’impresa;
  • percorso finalizzato all’ottenimento delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione;
  • T.E.M. Temporary Export Manager e/o T.M.M. Temporary Marketing Manager: percorso di affiancamento all’impresa da parte di un esperto senior in marketing internazionale e/o in comunicazione e web marketing, della durata di minimo quattro mesi, finalizzato a favorire l’implementazione di una strategia commerciale e l’accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa;
  • partecipazione, in qualità di espositori, a massimo due fiere a carattere internazionale;
  • realizzazione di uno o più eventi con finalità commerciale;
  • incontri personalizzati con operatori dei paesi esteri target individuati nel progetto in Italia o all’estero.

Le imprese potranno presentare un solo progetto finalizzato a supportarle sui mercati internazionali.

AGEVOLAZIONE

Il contributo sarà concesso, a saldo, a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili. Il contributo minimo è fissato in 3.000,00 € (a fronte di spese complessive pari a 6.000,00€).

Il contributo massimo sarà di 20.000,00 € (a fronte di spese complessive pari a 40.000,00 €).

Il contributo costituisce un aiuto “de minimis” ai sensi del Regolamento UE 1407/2013.

I progetti dovranno svolgersi a partire dal 01/01/2019 e dovranno concludersi entro il 31/12/2019.

SCADENZA

Le domande possono essere presentate dal 4 febbraio 2019 fino al 18 marzo 2019.