Bando innovazione e promozione fiere Lombardia

fiere lombardia innovazione 2019 15 Gennaio 2019

Il bando sostiene la competitività del sistema fieristico lombardo, finanziando i progetti promossi da operatori fieristici finalizzati all’innovazione e alla promozione delle manifestazioni, alla digitalizzazione dei servizi e alla crescita del capitale umano, incentivando la cooperazione e l’aggregazione tra operatori.

La dotazione finanziaria resa disponibile è  € 710.000.

I progetti dovranno essere realizzati e localizzati nel territorio della Regione Lombardia.

Beneficiari

Sono ammessi i soggetti organizzatori di manifestazioni fieristiche (soggetti con codice ATECO 82.3 ) e i proprietari e/o gestori di quartieri fieristici riconosciuti.

I progetti potranno essere presentati sia singolarmente sia da più soggetti in cooperazione.

I soggetti beneficiari dovranno impegnarsi a:

  • inserire il logo di Regione Lombardia e il logo “inLombardia” sui materiali e le comunicazioni di promozione dei progetti finanziati e delle relative manifestazioni, assicurando il rispetto dell’immagine coordinata di Regione Lombardia;
  • concordare con Regione Lombardia le forme e le modalità per la comunicazione congiunta dei progetti attivati e coinvolgere i rappresentanti di Regione, inclusi i Consiglieri regionali, nelle attività e negli eventi di comunicazione e promozione del progetto e della relativa manifestazione.

Spese ammesse

Rientrano fra le spese:

Le nuove manifestazioni fieristiche

  • Canone di locazione dell’area espositiva (fino a un massimo del 50% del valore complessivo del progetto).

Promozione delle manifestazioni lombarde

  • Analisi di mercato e studi settoriali, ad esclusione di studi generali congiunturali e di presentazioni Paese;
  • Realizzazione o acquisto di banche dati;
  • Ricerca e selezione interlocutori e partner esteri (escluse spese di viaggio), nel limite massimo del 20% del valore del progetto;
  • Spese per accoglienza alberghiera e spostamenti in Lombardia di operatori esteri (nel limite di € 750 per ciascun ospite effettivamente accolto);
  • Organizzazione servizi di matching e organizzazione di incontri di affari per le imprese espositrici;
  • Organizzazione di eventi promozionali, inclusi i costi di traduzione, interpretariato, affitto spazi espositivi, allestimento stand, catering, hostess/steward (escluse spese di viaggio e soggiorno);
  • Costi di spedizione materiali e logistica;
  • Realizzazione del piano media (comunicazione, promozione e pubblicità), inclusa l’ideazione, la produzione e la stampa di materiali informativi.

Sviluppo delle capacità aziendali

  • Canoni e licenze per noleggio software gestionali per la manifestazione e applicazioni specifiche per espositori e visitatori (es. app per la gestione del traffico o del ticketing, applicazioni di fiera virtuale o realtà aumentata ecc.);
  • Consulenze per attività di formazione o aggiornamento professionale del personale;
  • Quote di iscrizione a corsi, seminari e percorsi formativi.

Promozione integrata del territorio

  • Consulenze per l’elaborazione di pacchetti di servizi e proposte di fruizione turistica del territorio lombardo;
  • Realizzazione di un piano media dedicato alla promozione delle opportunità di fruizione turistica proposte ai frequentatori delle manifestazioni fieristiche, compresa la realizzazione di pagine dedicate sul sito web e la realizzazione di materiali promozionali;
  • Canoni e licenze per noleggio di strumenti e piattaforme informatiche per la promozione e la vendita di servizi e pacchetti di fruizione turistica del territorio Non sono ammissibili le spese relative ai singoli servizi compresi nel pacchetto turistico, quali: viaggio, vitto, alloggio, trasporto in loco, ingressi a siti culturali, biglietti di eventi.

Sono inoltre ammissibili i costi del personale direttamente impiegato nel progetto nel limite del 20% della somma delle voci di spesa sopra indicate.

I progetti finanziati sull’annualità 2019 dovranno essere rendicontati entro il 31 dicembre 2019. I progetti finanziati sull’annualità 2020 dovranno essere rendicontati tra il 1 gennaio e il 29 febbraio 2020.

Agevolazione

La misura stabilisce un contributo a fondo perduto del 40% delle spese ammissibili, per un massimo di € 35.000 per progetto.

  • Per i progetti di cooperazione non formalizzata, il contributo a fondo perduto è pari al 50% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 50.000, da suddividere tra i soggetti proponenti in fase di domanda.
  • Per i progetti di cooperazione formalizzata, il contributo a fondo perduto è pari al 60% delle spese ammissibili, fino a un massimo di € 80.000, da suddividere tra i soggetti proponenti in fase di domanda.

Scadenza

La domanda potrà essere presentata dal 3 gennaio 2019 al 28 gennaio 2019.