Milano: voucher I4.0 per investimenti nel digitale

4 aprile 2018

La Camera di commercio di Milano ha aperto un Bando per la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI), di tutti i settori economici attraverso:

  • la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI;
  • l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0

L’obiettivo dello strumento è quello di finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher) la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI), di tutti i settori economici.

L’agevolazione è rivolta alle micro piccole e medie imprese (MPMI) aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio Metropolitana di Milano – Monza e Brianza – Lodi e si divide in due misure differenti:

Misura A) Domande di contributo relative a progetti indirizzati all’introduzione delle nuove tecnologie digitali 4.0, i cui obiettivi siano condivisi da più imprese (da 5 a 20 imprese), sviluppati secondo queste modalità:

  1. Progetti sviluppati con il supporto di un soggetto proponente.
  2. Progetti presentati da aggregazioni di imprese spontaneamente costituite con individuazione di una impresa capofila.

Misura B) Domande di contributo relative a servizi di consulenza finalizzati all’introduzione delle nuove tecnologie digitali 4.0, presentate da singole imprese.

Il contributo sarà concesso alle imprese sotto forma di voucher, con un importo massimo di:

  •  5.000,00 euro, oltre la eventuale premialità  relativa al Rating della Legalità (€ 250,00) per la Misura A;
  •  5.000,00 euro, oltre la eventuale premialità  relativa al Rating della Legalità (€ 250,00) per la Misura B.

L’intensità del contributo per entrambe le misure è pari al 50% dei costi ammissibili.

 

Le domande potranno essere presentate fino al 30 aprile 2018.