Credito d’imposta per fiere internazionali: a breve il decreto attuativo

29 Luglio 2019

Il 29 giugno 2019 è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale la Legge di Conversione n. 58-2019 del Decreto Crescita. La Legge conferma l’introduzione di un Credito d’imposta volto a supportare la partecipazione delle imprese italiane, esistenti alla data del 1° gennaio 2019, a fiere internazionali.

Il Credito d’imposta verrà riconosciuto nella misura del 30% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 60.000 euro e sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione e nel rispetto del regime De minimis.

Le spese ammissibili saranno:

– Spese di partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali di settore che si svolgono in Italia o all’estero, relativamente alle spese per l’affitto degli spazi espositivi;

– Allestimento degli spazi espositivi;

Attività pubblicitarie, di promozione e di comunicazione, connesse alla partecipazione.

Una novità importante introdotta nella Legge di Conversione del Decreto è la possibilità di usufruire dell’agevolazione per partecipare anche per fiere internazionali che si svolgono in Italia e non più solo all’estero.

L’incentivo, ripartito in tre quote annuali di pari importo, sarà riconosciuto fino all’esaurimento dell’importo massimo stanziato dalla Legge di Conversione, che è pari a 5 milioni di euro per il 2020.

Con successivo provvedimento il Ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, approverà le disposizioni attuative della misura che, oltre all’elenco delle fiere internazionali per cui sarà ammesso il credito, riguarderanno anche le tipologie di spese ammesse e le procedure per l’ammissione al beneficio.