Faber 2020: pubblicato il nuovo bando di Regione Lombardia per l’acquisto di macchinari

La Regione Lombardia ha pubblicato il Bando Faber – edizione 2020, strumento che agevola l’acquisto di nuovi macchinari, impianti di produzione, attrezzature ed altri investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi da parte di PMI manifatturiere, edili e dell’artigianato.

Vista la situazione di emergenza sanitaria da Covid-19, è stata introdotto una nuova tipologia di spesa per il 2020: saranno, infatti, ammessi al bando anche i costi di strumenti e macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali e sistemi di misura e controllo della temperatura corporea a distanza (ma solo se aggiunti ad altre spese agevolabili).

I progetti ammissibili a valere sul Bando Faber 2020 riguardano gli investimenti produttivi volti a:

  • ripristinare le condizioni ottimali di produzione mediante interventi di ammodernamento macchinari, impianti e attrezzature anche mediante l’utilizzo di tecnologie digitali;
  • massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua (esempio: interventi di riduzione del consumo di materie prime e altre risorse, comprese quelle energetiche, interventi di riduzione dell’impiego di sostanze pericolose, interventi di riduzione di rifiuti, interventi di riduzione delle emissioni inquinanti);
  • ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali (esempio: riduzione al minimo della produzione di scarti di lavorazione, interventi per la gestione degli scarti del processo produttivo come sottoprodotti, interventi per il reimpiego di alcune componenti o dell’intero prodotto, giunto alla fine di un ciclo di vita).

Il Bando Faber è destinato a tutte le micro e piccole impreseattive da almeno 24 mesi e con sede operativa in Lombardia. Sono escluse le imprese agricole e le PMI che hanno già beneficiato del contributo relativo al Bando Faber 2019.

L’agevolazione è erogata nella forma di un contributo a fondo perduto pari al 30% delle spese ammesse, fino ad un massimo di 35.000 € di contributo.

Le spese ammesse al Bando Faber 2020 devono essere sostenute dal 25 febbraio al 16 dicembre 2020 ed essere relative all’acquisto e all’installazione (compresi trasporto e montaggio), di:

  • macchinari impianti di produzione nuovi e attrezzature nuove;
  • macchine operatrici;
  • beni immateriali: software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni, connessi a investimenti in beni materiali “Industria 4.0”;
  • opere murarie connessi all’installazione di macchinari, impianti e attrezzature;
  • formazione per i dipendenti dell’impresa, strettamente connessi all’introduzione e all’utilizzo dei macchinari e dei beni immateriali di nuova installazione;
  • strumenti e macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali e sistemi di misura e controllo della temperatura corporea a distanza, anche con sistemi di rilevazione biometrica (solo in aggiunta all’acquisto di uno o più beni direttamente connessi agli investimenti elencati).

L’investimento minimo deve essere pari ad almeno 25.000 €. Sono escluse dalle spese agevolabili i beni usati, in leasing e revamping.

Lo sportello per la presentazione delle domande rimarrà aperto dalle ore 10.00 del 19 maggio e fino ad esaurimento fondi.