Friuli: prorogata al 14 settembre la scadenza del bando per attività extra-agricole

20 giugno 2018

La Regione Friuli Venezia Giulia ha prorogato la scadenza del bando a sostegno dell’avvio di attività extra-agricole

Il contributo sostegno in forma di premio finalizzato a sostenere, nelle aree rurali C e D della Regione (zone collinari e montane), l’avvio di nuove attività imprenditoriali da parte di persone fisiche ovvero da parte di agricoltori o coadiuvanti familiari che intendono diversificare la loro attività.

Le operazioni attivabili, da esplicitare attraverso un Piano aziendale, consistono nell’avviamento delle seguenti attività:

  • fattorie didattiche e sociali di cui all’articolo 23 della Legge regionale 4 giugno 2004, n. 18;
  • utilizzo delle strutture di un’impresa agricola per attività consistenti in servizi alla persona (educativi, assistenziali, per il tempo libero, culturali, ricreativi, digitali);
  • attività di vendita al dettaglio, in locali commerciali specializzati, di prodotti alimentari tipici non compresi nell’allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Il bando prevede un premio di euro 20.000 per le attività localizzate in area rurale D (con problemi complessivi di sviluppo) e di euro 10.000 per le attività localizzate in area rurale C (aree rurali intermedie) della Regione. L’elenco dei Comuni interessati e compresi in tali aree è riportato nell’allegato A del Bando.

La dotazione finanziaria dell’intero bando è di complessivi euro 970.000,00.

La domanda potrà essere presentata fino al 14 settembre 2018.