Friuli Venezia Giulia: contributi per gli investimenti tecnologici

pc 1516808416 - Friuli Venezia Giulia: contributi per gli investimenti tecnologici 24 gennaio 2018

La Regione Friuli Venezia Giulia ha aperto un bando destinato alla realizzazione di progetti di investimento nelle tecnologie digitali, finalizzati al consolidamento delle imprese in chiave innovativa, anche mediante l’introduzione e lo sviluppo di nuovi sistemi avanzati di informatizzazione nonché attraverso l’implementazione dei sistemi esistenti in funzione della trasformazione digitale dei processi produttivi.

Il bando è destinato alle PMI operanti in Friuli Venezia Giulia e regolarmente iscritte al Registro delle imprese.

I progetti di investimento devono essere diretti al miglioramento dei processi aziendali, quali forniture alla produzione e distribuzione, marketing ed erogazione di servizi, nonché all’accrescimento della capacità di penetrare in nuovi mercati e all’automazione dei processi.

Non sono finanziabili investimenti di mera sostituzione.

I progetti di investimento devono essere realizzati nel territorio regionale, nella sede legale o in un’unità operativa della PMI.

L’agevolazione si articola in un contributo a fondo perduto in percentuale variabile a seconda della tipologia di progetto di investimento e al regime di aiuti prescelto, fino a un massimo del 50% delle spese ammissibili.

Il limite minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a:

  • 3.000 euro per le microimprese;
  • 6.000 euro per le piccole imprese;
  • 9.000 euro, per le medie imprese.

Il limite massimo di aiuto concedibile per domanda è pari a 200.000 euro.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa (sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda):

  1. acquisto e installazione di hardware, apparati di networking, (anche wi-fi), attrezzature, strumentazioni e dispositivi tecnologici e interattivi di comunicazione e per la fabbricazione digitale, acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza di rete;
  2. acquisto di software e licenze, anche a canone periodico;
  3. acquisizione di servizi di cloud computing, di registrazione di domini e di caselle di posta elettronica, acquisizione di servizi informatici di controllo e monitoraggio;
  4. acquisto di sistemi informatici e telematici di gestione aziendali e per applicazioni mobili;
  5. acquisizione di servizi di consulenza informatica;
  6. altri servizi di consulenza.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10.00 del giorno 27 marzo 2018 fino alle ore 16.00 del giorno 16 maggio 2018.