In attesa della Linea Internazionalizzazione per le imprese lombarde

linea internazionalizzazione regione lombardia export internazionali bandi internazionali prato verde mappamondo 26 Marzo 2019

La linea internazionalizzazione supporterà la realizzazione di progetti di internazionalizzazione da parte di PMI tramite la realizzazione di programmi integrati atti a sviluppare
e/o consolidare la presenza e la capacità di azione delle stesse nei mercati esteri.

Questa misura ha una dotazione complessiva di 13 milioni di euro, il provvedimento odierno fissa i criteri per l’assegnazione della prima parte di fondi da 7 milioni di euro.

BENEFICIARI

Piccole e Medie Imprese che sono iscritte e attive al Registro delle Imprese da almeno 24 mesi con sede operativa in Lombardia.

SPESE AMMESSE

Programmi di sviluppo internazionale per potenziare  la presenza delle imprese nei mercati esteri, principalmente:

  • sviluppo di brand per l’estero;
  • azioni di comunicazione ed advertising per la promozione di nuovi prodotti o brand su mercati esteri;
  • partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero;
  • consulenza aziendale, di materia fiscale o strategica;
  • servizi di traduzione e interpretariato;
  • conseguimento di certificazioni estere per prodotti da promuovere nei paesi target;
  • istituzione temporanea all’estero di show-room/spazi espositivi per la promozione dei nuovi prodotti/brand sui mercati internazionali.

Tra le novità introdotte dal provvedimento, le spese per il personale dipendente impiegato nel progetto di internazionalizzazione fino a un massimo del 30% del totale delle spese
ammissibili, mentre i costi indiretti calcolati forfettariamente fino a un massimo del 15% delle spese di personale.

AGEVOLAZIONE

La misura avrà la concessione di un finanziamento a tasso zero fino all’80% delle spese ammissibili, con un finanziamento minimo di 50.000 euro e un massimo di 500.000.

Durata del finanziamento tra i 3 e i 6 anni, con un periodo di preammortamento massimo pari a 24 mesi.

PROCEDURA A SPORTELLO

Si attende l’apertura del bando da maggio