Nuova Sabatini: contributo fino a 200.000 euro in un’unica soluzione

La Legge Nuova Sabatini promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico finanzia l’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali (anche in leasing) ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali.

La misura mette a disposizione un contributo in conto impianti pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di 5 anni.

Il tasso di interesse annuo è diversificato in base alla tipologia di intervento:

  • investimenti ordinari – tasso è pari al 2,75%
  • investimenti in tecnologie digitali e sistemi di tracciamento e pesatura rifiuti – tasso d’interesse annuo pari al 3,75%
  • acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuove di fabbrica ad uso produttivo, a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e processi produttivi – tasso di interesse annuo pari al 3,75%
  • investimenti in tecnologie impresa 4.0 delle micro e piccole imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia – tasso pari al 5,5%

La principale novità del decreto appena approvato riguarda l’erogazione del contributo in unica soluzione per i finanziamenti di importo non superiore a 200.000 euro (in precedenza il massimo era 100.000 euro), in modo da migliorare le tempistiche di erogazione andando incontro all’urgenza di liquidità delle imprese.

Infine, la seconda novità riguarda gli investimenti effettuati dalle PMI del Mezzogiorno, nell’ambito dell’industria 4.0: i contributi saranno erogati totalmente a conclusione del programma di investimento, in unica soluzione, indipendentemente dall’importo del finanziamento.