Ritorna il bando ISI INAIL per la sicurezza sul lavoro

21 dicembre 2017

Nuovi fondi per le imprese che investono per il miglioramento delle condizioni di sicurezza sul posto di lavoro. Ritorna anche nel 2018 il bando ISI Inail con una dotazione finanziaria di 249 milioni di euro per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  • investimenti (per la ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, acquisto di macchine e di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati),
  • l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale,
  • la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi,
  • la bonifica da materiali contenenti amianto.

Sono inoltre previsti due assi ad hoc per progetti presentati da micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività e per imprese operanti nel settore agricolo.

Il contributo viene erogato nella misura del 65% dell’investimento effettuato e fino ad un massimo di 130.000,00 euro. L’impresa il cui progetto comporti un finanziamento di ammontare pari o superiore a 30mila euro può richiedere un anticipo fino al 50%.

I progetti, per accedere al finanziamento, dovranno superare una verifica tecnico-amministrativa prima della loro realizzazione. Ogni impresa potrà presentare un solo progetto per una sola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra le quattro finanziabili.

La novità principale è che il bando aprirà anche agli enti del settore terziario per interventi di riduzione del rischio da movimentazione manuale nei carichi e per imprese appartenenti al settore agricolo.

Si ricorda che il contributo è cumulabile con gli incentivi derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito.

Le domande potranno essere inserite on line a partire dal 19 aprile 2018 e fino al 31 maggio 2018.

I progetti ritenuti idonei a contributo potranno accedere alla fase successiva di invio della domanda che avverrà con la consueta procedura del click day. I progetti inviati saranno finanziati secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande fino ad esaurimento fondi.