OCM Veneto: contributi a fondo perduto per il settore vitivinicolo

23 Marzo 2017

La Regione Veneto ha pubblicato il bando per l’annualità 2017 relativo al Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo – misura investimenti.

Il contributo è destinato ad investimenti effettuati da imprese che operano nel settore della produzione, affinamento e/o confezionamento di prodotti vitivinicoli.

Nell’applicazione della misura sugli investimenti, la Regione ha ritenuto di permettere l’accesso ai contributi sia alle aziende agricole che alle imprese di trasformazione e commercializzazione, distinguendo due azioni specifiche contenute rispettivamente nell’allegato A “Azione A – Investimenti nelle aziende agricole vitivinicole annualità 2017” e nell’allegato B “Azione B – Investimenti per la trasformazione e commercializzazione annualità 2017”.

Azione A

I beneficiari sono le micro, piccole e medie aziende agricole operanti in Veneto.

La misura prevede l’erogazione di un aiuto agli investimenti, corrisposto sotto forma di contributo in conto capitale pari al 40% della spesa ammissibile (fino ad un massimo di 200.000 euro), per investimenti materiali o immateriali in impianti di trattamento e in infrastrutture vinicole nonché in strutture e strumenti di commercializzazione.

Tali investimenti sono diretti a migliorare il rendimento globale dell’impresa e il suo adeguamento alle richieste del mercato e ad aumentarne la competitività e riguardano la produzione o la commercializzazione dei prodotti vitivinicoli.

Azione B

I beneficiari sono imprese che svolgono sia la fase di trasformazione che di commercializzazione di prodotti vitivinicoli.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al:

  • 30% della spesa ritenuta ammissibile per le piccole e medie imprese (PMI);
  • 20% della spesa ritenuta ammissibile per le imprese che occupano meno di 750 persone o il cui fatturato annuo non supera i 200 milioni di euro;
  • 10% della spesa ritenuta ammissibile per le imprese non rientranti nei punti precedenti.

La dotazione finanziaria è ripartita equamente tra le due azioni ed è pari a 6.066.124,48 di euro, assegnando indicativamente a ciascuna azione l’importo di 3.033.062,24 di euro.

Le domande dovranno essere presentate entro il 7 aprile 2017.