Veneto: dal 10 aprile il bando in apertura per l’imprenditoria femminile

imprenditoria femminile, donna, imprenditrice, bandi veneto,imprenditorialità femminile 12 Marzo 2019

Il bando intende promuovere e sostenere le piccole e medie imprese (PMI) a prevalente partecipazione femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi al fine di rafforzare e arricchire il tessuto dell’imprenditoria femminile.

Il Bando ha una dotazione finanziaria iniziale pari a € 1.500.000,00. E’ previsto un ulteriore stanziamento di € 1.692.000,00 entro il 31 dicembre 2019.

BENEFICIARI

PMI dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi di una delle seguenti tipologie:

  • imprese individuali di cui sono titolari donne residenti in Veneto da almeno 2 anni;
  • società anche di tipo cooperativo i cui soci ed organi amministrativi siano costituiti per almeno i 2/3 da donne residenti in Veneto da più di 2 anni e il cui capitale sociale sia per almeno il 51% di proprietà di donne;
  • essere regolarmente iscritta al Registro delle Imprese istituito presso la Camera di Commercio,Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio;
  • esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B.

SPESE AMMESSE

Spese relative ad acquisto di beni materiali ed immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:
a) macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature nuovi di fabbrica;
b) arredi nuovi di fabbrica (sono agevolabili nel limite massimo di euro 15.000);
c) negozi mobili;
d) mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (sono agevolabili nel limite massimo di € 20.000);
e) impianti tecnici di servizio agli impianti produttivi;
f) programmi informatici (sono agevolabili nel limite massimo di € 10.000).

Le spese devo essere sostenute e pagate interamente tra il 1° gennaio 2019 ed entro il 9 dicembre 2019.

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto assegnato in misura pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione dell’intervento:

  • nel limite massimo di € 51.000 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore a € 170.000;
  • nel limite minimo di € 9.000 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari a € 30.000.

SCADENZA

La domanda potrà essere presentata a partire dal 10 aprile al 18 aprile 2019.