Bando ISI INAIL 2019: compilazione domande prevista a partire dal 16 aprile 2020

6 Marzo 2020

Il Bando Inail permette alle imprese di ottenere un contributo a fondo perduto fino a 130.000 euro per progetti finalizzati al miglioramento della sicurezza e dei livelli di salute sui luoghi di lavoro.

Il Bando Isi Inail 2019 per favorire gli investimenti in sicurezza da parte delle PMI italiane. Come ogni anno i fondi saranno assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

I fondi messi sono suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati:

Asse 1 – Progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi
Asse 2 – Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
Asse 3 – Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (MCA)
Asse 4 – Progetti per imprese operanti in specifici settori di attività (pesca o fabbricazione dei mobili)
Asse 5 – Progetti per imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria

Specifiche della dell’Asse 1
L’agevolazione si suddivide in 2 tipologie di investimento:

1.1. Progetti di investimento – interventi relativi alla prevenzione del rischio da rumore o di caduta, rischio chimico, biologico e sismico, rischio derivante da vibrazioni meccaniche ed infortunistico.
Le spese ammissibili sono relative alla realizzazione dell’intervento (spese di progetto) e le spese tecniche, fino ad un massimo del 10% delle spese di progetto ammesse, ad eccezione dell’acquisto di trattori agricoli o forestali e di macchine per il quale la percentuale massima ammissibile è pari al 5% rispetto ai costi.
1.2 Progetti per l’adozione di modelli organizzativi – interventi per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
Sono ammesse le spese relative alla consulenza, le spese di certificazione ed asseverazione.

Specifiche della dell’Asse 2
Contributi alle imprese per la realizzazione di interventi di eliminazione e/o riduzione del rischio derivante dalla movimentazione manuale dei carichi che comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico per i lavoratori.
I costi ammissibili sono quelli relativi alle spese di progetto e spese tecniche, finanziabili fino ad un massimo del 10% delle spese di progetto.

Specifiche della dell’Asse 3
Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi di bonifica da materiali contenenti amianto (rimozione da mezzi di trasporto, da impianti e attrezzature, di componenti edilizie, di coperture in eternit, di piastrelle e pavimentazioni in vinile amianto, contenenti amianto in matrice compatta).
Le spese ammissibili sono quelle relative al progetto, ovvero di rimozione e rifacimento della copertura, e le spese tecniche, finanziabili fino ad un massimo del 10% dei costi.

Specifiche della dell’Asse 4
L’agevolazione è dedicata alle imprese operanti in specifici settori di attività:

  • pesca (Codice Ateco A.03.1)
  • fabbricazione dei mobili (Ateco C 31)

I costi ammissibili sono quelli relativi alle spese di progetto per la realizzazione e le spese tecniche, fino ad un massimo del 10% delle spese di progetto ammesse.

Specifiche della dell’Asse 5
Incentivi alle imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria, per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro per abbattere le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o il rischio infortunistico. Il bando si rivolge sia ad imprese individuali, sia società agricole che società cooperative e si suddivide in 2 misure:

Misura 5.1 – dedicata alle imprese agricole
Misura 5.2 – dedicata ai giovani agricoltori (con età inferiore ai 40 anni)
Le spese ammesse devono essere legate all’ acquisto (o noleggio con patto di acquisto) di trattori e macchine agricoli o forestali e non devono superare l’80% del prezzo di listino.

La spesa massima ammissibile per la perizia asseverata è pari a 1.850 € per tutte le tipologie di intervento previste dai 5 assi di finanziamento.

Agevolazione prevista dal Bando Isi Inail 2019-2020
Il contributo a fondo perduto è suddiviso in base alla tipologia di progetto. Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 il contributo è pari al 65% dei costi, con i seguenti limiti:

Assi 1, 2, 3, fino ad un contributo massimo di 130.000 €.
Asse 4, fino ad un massimo di 50.000 €.
Per l’Asse 5 nella misura del 40% per la generalità delle imprese agricole e del 50% per i giovani agricoltori. Il finanziamento massimo è di 60.000 €, mentre il contributo minimo è pari a 1.000 €.

La procedura di accesso prevede le seguenti fasi:

Compilazione della domanda: dal 16 aprile 2020 al 29 maggio.
Acquisizione del codice identificativo: 5 giugno 2020.
Click Day (invio della domanda online): comunicazione della data prevista il 5 giugno 2020.