img img img img

Beni strumentali e diritto al credito d’imposta

Beni strumentali e diritto al credito d’imposta

L’Agenzia delle entrate ha chiarito, con risposta all’interpello n. 107/2022 del 14 marzo 2022, quando scatta il diritto al credito d’imposta, nel caso di acquisto di beni materiali nuovi 4.0.

In particolare, si parla dei contratti “spezzatino”: quando l’acquisto si divide in fasi, la prenotazione, la consegna e il montaggio/messa in funzione, va individuato il momento di “effettuazione” dell’investimento per fruire del bonus; l’Agenzia delle entrate ha selezionato la fase della consegna, cioè l’entrata in possesso effettiva del bene.

Secondo l’Agenzia, le tempistiche per portare a compimento l’iter per perfezionare il contratto di fornitura hanno inizio con il versamento dell’acconto del 20% e si conclude con il montaggio e la messa in funzione. Può esserci una sovrapponibilità temporale delle disposizioni agevolative previste dalle due leggi di bilancio (2020 e 2021) in materia di riconoscimento del bonus 4.0: con la circolare n. 9/E/2021 era stato disposto che andasse distinto il caso di investimenti in cui si fosse versato l’acconto prima della data del 15 novembre 2020, dal caso in cui gli investimenti non fossero stati regolati da acconto e prenotazione. Nel primo caso gli investimenti andavano completati entro il 30 giugno 2021, legandosi quindi alla legge di bilancio 2020; nel secondo caso si applicava la disciplina della legge di bilancio 2021.

Esaminando un caso specifico l’Agenzia ha ritenuto decisiva la “consegna” del bene come momento di “effettuazione” dell’investimento, ai fini della scelta della corretta disciplina agevolativa. Nel caso specifico, il contratto è stato sottoscritto nel 2019, con versamento d’acconto del 20%; la consegna del bene è stata effettuata dopo il 30 giugno 2021, quindi l’investimento non risulta effettuato entro il 30 giugno 2021, venendo quindi incardinato nella legge di bilancio 2021.

 

Per saperne di più sulla nuova pubblicazione dell’Agenzia delle entrate nel merito dell’acquisto dei beni strumentali 4.0, contatta Villani & Partners