img img img img

Contributi per l’internazionalizzazione delle imprese dalla Regione Friuli Venezia Giulia

Contributi per l’internazionalizzazione delle imprese dalla Regione Friuli Venezia Giulia

La Giunta regionale ha approvato un contributo a favore di interventi per l’internazionalizzazione delle imprese, per proposte volte allo sviluppo della presenza delle aziende friulane sui mercati stranieri, con dotazione iniziale di 2,5 milioni di euro.

 

I beneficiari, ambiti di intervento e spese ammissibili

Possono accedere al bando PMI e Grandi Imprese che svolgano l’attività economica nel territorio regionale.

Questi i principali ambiti di intervento:

  • partecipazione a fiere ed esposizioni; azioni di promozione e marketing; tutela della proprietà intellettuale; potenziamento del management;
  • sviluppo digitale; utilizzo di piattaforme informatiche per la partecipazione ad eventi fieristici o incontri business to business; acquisizione di dotazioni tecnologiche per realizzazione e sviluppo di sistemi di videoconferenza e commercio elettronico; creazione di materiale promozionale interattivo;
  • progetti di internazionalizzazione, con organizzazione di eventi e di ospitalità di operatori economici esteri sul territorio regionale, da realizzare congiuntamente da almeno cinque realtà, con sede in Friuli Venezia Giulia, anche in forma di rete d’imprese, società consortile, consorzio con attività esterna.

Molteplici le spese ammissibili attribuite per i vari ambiti.

 

Il contributo

Per le singole imprese il limite minimo di spesa è di 15 mila euro, con contributo massimo di 100 mila euro.

Per aggregazioni di imprese, reti con soggettività giuridica, società consortili e consorzi con attività esterna, l’importo minimo di spesa ammissibile è di 10 mila euro, mentre il contributo massimo è di 50 mila euro.

Il finanziamento massimo concesso è sempre pari al 50% della spesa ammissibile.

Sono ammesse le spese sostenute dal primo gennaio dell’anno precedente a quello di presentazione della domanda e i progetti devono essere realizzati e rendicontati entro 18 mesi dalla concessione.

I contributi sono concessi ai sensi ed entro i limiti del Regolamento UE 1407/2013 de minimis.

 

La domanda

La domanda deve essere presentata alla Camera di commercio territoriale competente, nel periodo dicembre 2022 – gennaio 2023.

I fondi saranno concessi con procedimento valutativo a graduatoria.

Se siete interessati a partecipare al bando Villani&Partners è disponibile ad assistervi con i suoi professionisti.