img img img img

Contributo Sviluppo Soluzioni innovative 4.0 da Regione Lombardia

Contributo Sviluppo Soluzioni innovative 4.0 da Regione Lombardia

Sarà erogato un nuovo contributo da Regione Lombardia con le seguenti finalità:

  • promuovere soluzioni, prodotti e/o servizi innovativi in attuazione del Piano Nazionale Transizione 4.0;
  • sviluppare la collaborazione tra micro piccole medie imprese (MPMI) e soggetti altamente qualificati nell’utilizzo di tecnologie 14.0;
  • implementare innovazioni tecnologiche e modelli di business su tecnologie 14.0, in una logica di condivisione delle tecnologie;
  • incentivare lo sviluppo green driven, in ottica di efficientamento energetico;
  • proteggere dagli attacchi informatici tramite cybersecurity e business continuity.

 

Beneficiari

Potranno beneficiare dell’agevolazione le MPMI con competenze interne nello sviluppo di tecnologie digitali, che abbiano la propria sede operativa in Lombardia.

 

Il contributo

È un contributo a fondo perduto per il 50% delle spese ammissibili.

L’importo massimo erogato è di 50 mila euro.

L’investimento minimo presentabile è di 40 mila euro.

 

Investimenti e spese ammissibili

Gli investimenti con potenziale interesse di mercato in ambito di Impresa 4.0, dovranno riguardare progetti di sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi innovativi, prontamente cantierabili.

Per essere ammessi i progetti di innovazione digitale 4.0 dovranno riguardare almeno una delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione degli interventi:

  • robotica avanzata e collaborativa, intelligenza artificiale;
  • manifattura additiva, stampa 3D, prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (RA);
  • interfaccia uomo-macchina;
  • simulazione e sistemi cyber-fisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • internet delle cose (IoT) e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing
  • cybersicurezza e business continuity;
  • big data e analisi dei dati;
  • ottimizzazione della supply chain e della value chain;
  • soluzioni per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività aziendali e progettazione e utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc.);
  • blockchain;

con l’eventuale aggiunta di altre tecnologie digitali, preparatorie o complementari a quelle sopra elencate, ossia:

  • sistemi di e-commerce;
  • geolocalizzazione;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via internet e fintech;
  • system integration applicata all’automazione dei processi.

Per la realizzazione dei progetti sopra indicati, saranno ammesse spese per:

  • consulenza e formazione da parte di fornitori qualificati, per i servizi di cui si troverà specifica nel bando attuativo;
  • attrezzature tecnologiche e programmi informatici utili alla realizzazione dei progetti stessi;
  • servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogati da fornitori qualificati di cui si troverà specifica nel bando attuativo;
  • tutela di proprietà industriale;
  • personale aziendale, esclusivamente se dedicato al progetto, per un massimo del 30% della somma di specifiche voci di spesa.

 

Domanda e assegnazione

Sarà possibile fare richiesta di contributo esclusivamente a sportello, dal 29 settembre al 28 ottobre dell’anno in corso.

I progetti saranno ammessi con procedura valutativa a graduatoria in base al punteggio ottenuto. Avranno diritto al contributo quelli che otterranno un minio di 65 punti su 100.