img img img img

Dal MASE 100 milioni a fondo perduto per l’idrogeno green

contributi a fondo perduto per la produzione di elettrolizzatori

Dal MASE 100 milioni a fondo perduto per l’idrogeno green

Il MASE (Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Ecologica), con l’approvazione della Commissione europea, ha stanziato 100 milioni di euro, concessi nella forma di contributo a fondo perduto, per i nuovi investimenti in elettrolizzatori, a favore dell’idrogeno green, come previsto dal PNRR.

Questo agevolazione è finalizzata alla produzione di 1 GW all’anno di elettrolizzatori efficienti e a più basso costo, per rispondere alla domanda crescente di idrogeno rinnovabile, obiettivo da raggiungere entro il giugno 2026.

Saranno ammessi al bando i progetti per la creazione, l’ampliamento o la riconversione di stabilimenti di produzione di dispositivi elettrolizzatori, componenti per la produzione di idrogeno rinnovabile, ossia in grado di ricavare idrogeno dall’acqua senza emissioni di CO2, alimentati con elettricità rinnovabile.

A seguire, alcune delle spese ammissibili, da effettuare successivamente alla domanda di partecipazione al bando, e con ammontare non inferiore a 10 milioni di euro:

  • suolo aziendale e sue sistemazioni, nei limiti del 10% dell’investimento complessivo;
  • fabbricati e altre opere murarie e assimilate, nei limiti del 40% dell’investimento complessivo;
  • macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica;
  • programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi.

Dal prossimo 11 dicembre al 26 gennaio 2024, le aziende interessate, di tutte le dimensioni, potranno presentare i propri progetti per i quali otterranno un contributo variabile a seconda delle zone e delle dimensioni aziendali, come da indicazioni del bando attuativo, con un range di importo massimo tra i 150 e 350 milioni di euro.

La dotazione finanziaria sarà concessa con procedura valutativa a graduatoria.

Data la complessità del bando, lo staff di Villani&Partners è disponibile per agevolare le aziende interessate all’acquisizione del contributo.