Finanziamento a fondo perduto per PMI venete con economia circolare

immagine anteprima articolo

🌿 Il nuovo bando della Regione Veneto è dedicato all’efficientamento delle PMI attraverso l’economia circolare, con un finanziamento complessivo pari a € 7.214.206

🎯 Beneficiari: Micro Imprese, PMI della regione Veneto.  

Settore: Agroindustria/Agroalimentare, Artigianato, Commercio, Cultura, Industria, Servizi, Turismo.  

Spese finanziate: Attrezzature e macchinari, Consulenze, Marchi/Brevetti/Disegni, Opere edili e impianti, Servizi, Spese generali.  

🚀 Agevolazione: Contributo a fondo perduto.  

Descrizione Bando: 

Il bando è destinato a sostenere mediante contributi a fondo perduto gli investimenti:  

  • in azioni di prevenzione della produzione di rifiuti nel comparto produttivo con il finanziamento di interventi per l’utilizzo di sottoprodotti nell’ambito di specifiche filiere produttive e meccanismi di simbiosi industriale, oltre che al ricorso a tecnologie innovative fondamentali per convertire i processi produttivi verso modalità di produzione a minor impatto ambientale, utilizzo più efficiente delle materie prime e minor produzione di rifiuti o di rifiuti meno pericolosi;  
  • nella promozione di pratiche di ecodesign sostenibile dei prodotti, allungando la vita del prodotto stesso con la realizzazione di prodotti e componenti con un maggior indice di riparabilità e manutenzione o con il reimpiego del prodotto, anche a seguito di eventuale manutenzione oppure permettendo più agevolmente il disassemblamento delle diverse componenti oppure modificandone i materiali costruttivi favorendone in questo modo il recupero, il trattamento e la riciclabilità;  
  • nella valorizzazione dei rifiuti tramite il riutilizzo di nuovi prodotti circolari derivanti dal recupero o dalla preparazione per il riutilizzo, in sostituzione di materie prime o di additivi nei cicli produttivi.  

Le tipologie d’intervento ammissibili al sostegno sono:  

a. reingegnerizzazione del prodotto e/o del packaging del prodotto al fine di favorirne la durabilità, la riparabilità o le modalità di recupero, inclusi gli impianti pilota;  

b. reingegnerizzazione impiantistica del processo o del prodotto volte alla sostituzione di materie prime o additivi utilizzati nel ciclo produttivo con rifiuti, End of Waste (già autorizzati o da autorizzare) o sottoprodotti, inclusi gli impianti pilota;  

c. reingegnerizzazione del ciclo produttivo e/o modifiche gestionali del ciclo produttivo e della supply chain al fine di migliorare l’efficienza nella produzione tramite la riduzione dei consumi di risorse e degli scarti di lavorazione, inclusi gli impianti pilota;  

d. reingegnerizzazione del ciclo produttivo, anche in sinergia con diverse realtà produttive, che prevenga la produzione di rifiuti attraverso la creazione di una filiera di sottoprodotti.  

Sono considerate ammissibili le seguenti voci di spesa:  

  • acquisto di impianti, macchinari, strumenti ed attrezzature;  
  • spese relative ad immobili, edifici e terreni;  
  • spese per opere edili e impiantistiche;  
  • licenze e servizi informatici inclusi servizi in cloud e software SaaS Brevetti e diritti di uso e sfruttamento;  
  • consulenze specialistiche e servizi esterni;  
  • spese per garanzie;  
  • costi indiretti.  

Dettagli sul tipo di sostegno: 

1 – DE MINIMIS  

  • Intensità: massimo 70% 
  • Sostegno massimo concedibile: 35.000 Euro – 210.000 Euro 

2 -   IN ESENZIONE – Micro e Piccole imprese 

  • Intensità: massimo 55% 
  • Sostegno massimo concedibile: 165.000 Euro – 1.100.000 Euro 

3 – IN ESENZIONE – Medie imprese 

  • Intensità: massimo 45% 
  • Sostegno massimo concedibile: 135.000 Euro – 900.000 Euro 

 
📅 Scadenza:  
Data di apertura: 23/04/2024 ore 10:00 
Data di chiusura: 18/07/2024 ore 17:00 

 
Per rimanere aggiornati seguite Villani&Partners sul sito, iscrivendovi alla newsletter, oppure su Linkedin

Vuoi saperne di più?
compila il form per essere ricontattato

Oppure contattaci

(+39) 0382 34282