Friuli Venezia Giulia: contributi per l’area di crisi della Sedia

19 Aprile 2017

La regione Friuli Venezia Giulia ha stanziato nuove risorse per il sostegno alle PMI localizzate nelle aree territoriali colpite da crisi diffusa o di nuovo insediamento in tali aree, in attuazione degli strumenti previsti dai rispettivi piani di rilancio, al fine di recuperare la competitività del tessuto produttivo, salvaguardare il livello occupazionale delle imprese e migliorare l’attrattività del territorio.

I destinatari del bando sono le PMI già localizzate o di nuovo insediamento nell’area dei seguenti comuni: Aiello del Friuli, Bagnaria Arsa, Buttrio, Chiopris-Viscone, Cormons, Corno di Rosazzo, Manzano, Moimacco, Pavia di Udine, Premariacco, San Giorgio di Nogaro, San Giovanni al Natisone, San Vito al Torre, Torviscosa, Trivignano Udinese.

L’agevolazione si articola in un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili. L’intensità viene elevata di 10 punti percentuali nel caso in cui l’impresa, nel periodo intercorrente tra la data di presentazione della domanda e la data di presentazione della rendicontazione, effettui nuove assunzioni.

Gli interventi finanziabili riguardano:

  • consulenze per l’innovazione dell’organizzazione e del processo;
  • internazionalizzazione/partecipazione a fiere.

Sono inoltre ammissibili a contributo, per il periodo di durata del progetto e fino ad un massimo di 12 mesi, i costi salariali relativi a nuove assunzioni.

Il limite minimo di spesa del programma di investimento è pari a € 10.000,00 mentre il limite massimo è fissato a € 200.000,00 nell’arco di tre esercizi finanziari se progetto finanziato.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 10 maggio 2017 e fino al 15 giugno 2017.