img img img img

Il Patent Box e l’avvio della maxi deduzione

Il Patent Box e l’avvio della maxi deduzione

Il Governo con il Decreto Fiscale semplifica la normativa del Patent Box sostituendolo con una maggiorazione del 90% dei costi di ricerca e sviluppo per i beni intangibili ai fini delle imposte sui redditi e dell’IRAP.

I costi ammissibili all’agevolazione sono:

  • i software protetti da copyright;
  • i brevetti industriali;
  • i marchi d’impresa (a differenza del patent box);
  • i disegni e i modelli;
  • i processi, le formule e le informazioni relativi a esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili.

L’opzione ha durata per cinque periodi d’imposta ed è irrevocabile e rinnovabile.

Tale opzione è inoltre alternativa al credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo.

Previa comunicazione all’Agenzia delle entrate, i soggetti che hanno aderito al precedente sistema possono scegliere anche di aderire al nuovo regime agevolativo.

Si attendono ulteriori istruzioni e disposizioni.