Internazionalizzazione: finanziamenti agevolati con fondo perduto al 40% e prossimamente fino al 50%

24 Giugno 2020

Il Decreto Rilancio ha disposto una dotazione pari a 600 milioni di euro, a valere sul Fondo 394 per il potenziamento dei finanziamenti agevolati per l’Internazionalizzazione erogati dal Gruppo CDP, e 300 milioni per le quote di cofinanziamento a fondo perduto.

Il Decreto Rilancio ha introdotto, inoltre, una deroga alla vigente normativa che disciplina il Fondo 394: tutte le imprese potranno ottenere un finanziamento agevolato, esentandosi dalle prestazioni di garanzia; ovvero, potranno accedere ai finanziamenti senza sottoporsi, dopo la concessione del finanziamento, a un’ulteriore valutazione del merito creditizio da parte delle banche. In questo modo, le PMI beneficiarie potranno ricevere materialmente il finanziamento entro circa un mese dall’avvio dell’istruttoria.

Inoltre, le imprese potranno richiedere fino al 40% del finanziamento a fondo perduto (tranne per il finanziamento Inserimento Mercati Esteri, dove la misura è al 20%), per un importo massimo concedibile di 100.000 €. Si attende il via libera della Commissione UE per innalzare l’aliquota al 50%.

La modifica prevista dal DL Rilancio sarà valida fino al 31 dicembre 2020.

Sono previste altre importanti novità per il 2020, a breve sarà infatti possibile presentare domanda anche per progetti di internazionalizzazione all’interno della UE.

Le misure di finanziamento disponibili sono le seguenti (al momento la percentuale di fondo perduto è ancora al 40% ma appena ricevuto il via libera della Commissione UE passerà al 50% come descritto di seguito):

  1. Partecipazione a fiere internazionali 2020/2021 MAX 150.000 per evento fieristico.
    • 60% del budget finanziamento agevolato tasso 0,06% rimborso in 4 anni (1 anno preammortamento + 3 anni rimborso capitale). Esenzione di garanzia.
    • 40% budget fondo perduto
  2. Attivazione di contratti con Temporary Export Manager/Innovation Manager/Digital Marketing Manager MAX 150.000
    • 60% del budget finanziamento agevolato tasso 0,06% rimborso in 4 anni (1 anno preammortamento + 3 anni rimborso capitale). Esenzione di garanzia.
    • 40% budget fondo perduto
  3. Sviluppo e mantenimento di piattaforme proprie di e-commerce o di adesione a market place internazionali MAX 300.000
    • 60% del budget finanziamento agevolato tasso 0,06% rimborso in 4 anni (2 anni preammortamento + 2 anni rimborso capitale). Esenzione di garanzia.
    • 40% budget fondo perduto
  4. Studio di fattibilità per investimenti commerciali/produttivi in mercati esteri MAX 300.000
    • 60% del budget finanziamento agevolato tasso 0,06% rimborso in 4 anni (1 anno preammortamento + 3 anni rimborso capitale). Esenzione di garanzia.
    • 40% budget fondo perduto
  5. Inserimento su nuovi mercati attraverso la costituzione di una JV, una new-co o una collaborazione con un soggetto locale al fine di avviare o potenziare una rappresentanza locale stabile per 24 mesi. MAX 4.000.000€
    • 80% del budget finanziamento agevolato tasso 0,06% rimborso in 6 anni (2 anni preammortamento + 4 anni rimborso capitale). Esenzione di garanzia.
    • 20% budget fondo perduto
  6. Liquidità a supporto della patrimonializzazione delle imprese esportatrici (NO RENDICONTAZIONE) (export >35% ultimo esercizio o >20% media ultimo biennio). MAX 800.000
    • 50% del budget finanziamento agevolato con rimborso in 6,5 anni (2,5 anni preammortamento + 4 anni rimborso capitale al tasso dello 0,06% se migliorato rapporto tra MP/IMM). Esenzione di garanzia.
    • 50% budget fondo perduto