img img img img

Investimenti sostenibili 4.0, risorse ancora disponibili per le PMI Centro-Nord

Investimenti sostenibili 4.0

Investimenti sostenibili 4.0, risorse ancora disponibili per le PMI Centro-Nord

L’incentivo per Investimenti sostenibili 4.0, che favoriscono la trasformazione tecnologica e digitale delle PMI (Piccole e Medie Imprese), secondo il piano nazionale Transizione 4.0, pensata per la ripresa dopo la pandemia, il cui ente gestore è Invitalia, dispone ancora di fondi per le imprese del Centro Nord, per le quali è ancora aperto lo sportello di accesso al bando.

La dotazione finanziaria messa a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico per un totale di 677.875.519,57 euro destina il 37% alle seguenti regioni, che possono ancora presentare domanda esclusivamente tramite portale online: Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino Alto-Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto.

Sono valorizzati i programmi orientati a:

  • transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare;
  • miglioramento della sostenibilità energetica dell’impresa, con il conseguimento di un risparmio energetico all’interno dell’unità produttiva interessata dall’intervento non inferiore al 10% rispetto ai consumi dell’anno precedente;

che dovranno essere finalizzati alle seguenti attività economiche:

  • servizi alle imprese;
  • attività manifatturiere, ad eccezione dei divieti e limitazioni inerenti al settore siderurgico, del carbone, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, nonché della produzione della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche. Sono esclusi anche i programmi di investimento che non garantiscono il rispetto del principio di “non arrecare un danno significativo”.

Qui trovate le principali informazioni in merito al finanziamento: https://villaniandpartners.eu/investimenti_sostenibili_4-0_al-via_le_domande/

Le spese ammissibili non saranno complessivamente inferiori a un milione di euro e non superiori a 3 milioni di euro. In entrambi i casi, per il limite massimo, farà fede l’80% del fatturato dell’ultimo bilancio approvato e depositato.

Il contributo massimo è pari al 35% per le imprese di micro e piccola dimensione e al 25% delle spese ammissibili per le imprese di media dimensione.

Se desiderate assistenza per la presentazione della domanda per Investimenti sostenibili 4.0, contattate Villani & Partners.