Legge di stabilità 2018: prorogato l’iperammortamento a tutto il 2018

8 Novembre 2017

Il testo della Legge di Bilancio 2018 è giunto in questi giorni al Senato per l’avvio dei lavori delle Commissioni e contiene buone notizie per le imprese: vengono infatti riconfermati per tutto il 2018 gli incentivi fiscali a sostegno degli investimenti aziendali e viene inoltre introdotto un bonus per la formazione 4.0.

Per quanto riguarda l’iperammortamento, l’attuale disposizione prevede che, per usufruire dell’incentivo, le imprese debbano effettuare gli acquisti nel 2017, ovvero fino al 30 settembre 2018 qualora l’ordine al fornitore sia accettato entro il 31 dicembre prossimo e sia pagato un acconto almeno pari al 20%. Il disegno di legge, invece, porta il termine per realizzare gli investimenti al 31 dicembre 2018, con la possibilità di consegna del bene fino al 31 dicembre 2019, nel caso in cui entro fine 2018 l’ordine venga accettato e pagato con un acconto del 20%. La fruizione del beneficio, invece, rimane legata alle condizioni previste dalla precedente normativa.

La proroga dell’iperammortamento non è però l’unica interessante novità legata alla Finanziaria 2018 in termini di incentivi per le imprese. Di seguito le principali novità introdotte.

AMMORTAMENTO BENI IMMATERIALI

Prorogato a tutto il 2018 l’incentivo per l’acquisto di beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0.
Lo strumento permette di ammortizzare un valore pari al 140% del costo di acquisto del bene.
Gli ordini devono essere accettati entro il 31/12/2018 (con consegna fino al 31/12/2019 previo acconto).

SUPERAMMORTAMENTO

Prevista la proroga a tutto il 2018 anche per il superammortamento ovvero l’incentivo destinato agli investimenti in beni strumentali nuovi. Lo strumento consente di ammortizzare un valore pari al 130% del costo di acquisto del bene (nel 2017 era al 140%). Gli ordini devono essere effettuati entro il 31/12/2018 (consegna fino al 30/06/2019 previo acconto).

LEGGE SABATINI

330 milioni di euro è lo stanziamento previsto per il rifinanziamento della Legge Sabatini, lo sportello resterà aperto fino ad esaurimento fondi. La Sabatini agevola l’acquisto, anche in leasing, di macchinari, attrezzature, impianti (solo nuovi di fabbrica); hardware, software e tecnologie digitali; sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti. Prevede un contributo in conto impianti a fronte di un finanziamento bancario ed è cumulabile con l’iperammortamento.

BONUS FORMAZIONE 4.0

Introdotto dalla Finanziaria 2018, il bonus sarà pari al 40% delle spese relative al solo personale dipendente, con un massimo di 300 mila euro per impresa. Le spese ammesse sono quelle relative a corsi di formazione specifici su tecnologie Industria 4.0.

Infine, è allo studio la creazione di un nuovo Fondo per il capitale immateriale, la competitività e la produttività che andrà a finanziare progetti di Ricerca & Innovazione da realizzare nelle aree strategiche del Paese.