Lombardia: in apertura il bando a sostegno della riconversione per la produzione di DPI

Il bando di Regione Lombardia “Contributi a fondo perduto per la produzione di dispositivi e attrezzature della filiera biomedicale, di mascherine chirurgiche e di protezione individuale per far fronte all’emergenza da Covid-19” con una dotazione di 10 milioni di euro, è in attesa di pubblicazione nei prossimi giorni.

La misura intende sostenere micro, piccole e medie imprese, appartenenti al settore manifatturiero (Sezione C) e dell’artigianato (iscritta alla Sezione Speciale), con sede legale e/o operativa attiva in Lombardia, che convertiranno o amplieranno la propria attività al fine di produrre DPI e DM.

La misura incentiva l’ampliamento e la riconversione delle attività d’impresa al fine di produrre dispositivi medici e dispositivi di protezione individuale e fronteggiare l’ingente domanda di DPI e DM durante la “Fase 2” e agevola i seguenti interventi:

  • ampliamento della capacità delle medesime unità produttive già adibite alla produzione di mascherine chirurgiche, mascherine filtranti, dispositivi di protezione individuale e altri dispositivi medici;
  • riconversione delle unità produttive finalizzata alla produzione di mascherine chirurgiche, mascherine filtranti, dispositivi di protezione individuale e altri dispositivi medici.

Gli investimenti ammessi al Bando per la riconversione delle attività al fine di produrre dispositivi come mascherine, occhiali, camici e tute di sicurezza, devono essere sostenuti dopo l’8 marzo 2020. Le spese sono relative ai costi per:

  • acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature (inclusi costi di collaudo e formazione connessa all’introduzione e all’utilizzo degli stessi);
  • opere murarie, strettamente necessarie all’installazione dei macchinari e adeguamento della relativa impiantistica;
  • programmi informatici in relazione alle esigenze produttive e gestionali dell’azienda, connessi all’investimento dei macchinari;
  • test di laboratorio e certificazione di DM e DPI;
  • altre voci di spese generali

L’agevolazione prevista è un contributo a fondo perduto pari al 75% della spesa ammissibile, fino ad un importo massimo di:

  • 500.000 € se l’investimento si conclude e avvia la produzione entro i 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando;
  • 400.000 € se l’investimento si completa e si avvia la produzione entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando;
  • 300.000 € se l’investimento si conclude e la produzione entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del bando.

L’importo di investimento minimo è fissato a 40.000 €.

Si attende la pubblicazione del bando per maggiori dettagli e per le tempistiche di presentazione delle domande.