img img img img

PNRR: fondo per la creazione di imprese femminili

PNRR: fondo per la creazione di imprese femminili

Sono stati destinati 40 milioni, dei 400 milioni previsti dal PNRR, per il Fondo Impresa Donna.

L’obiettivo è quello di incentivare le donne ad entrare nel mondo delle imprese per l’avvio di nuove attività imprenditoriali e la realizzazione di progetti innovativi.

Sono previsti aiuti per la nascita dell’impresa con un fondo perduto fino ad un massimo di 100.000 € di spese, per coprire l’80% dei costi, fino ad una somma di 50.000 €.

Nel caso in cui si tratta di donne disoccupate, è prevista una copertura pari al 90%. Se il progetto prevede spese oltre il limite dei 100.000 € e fino ai 250.000 €, la copertura scende al 50%.

Sono previsti aiuti anche per il consolidamento delle imprese già esistenti, in particolare:

  1. per le imprese costituite da meno di un anno e fino a massimo 3 anni: è previsto un incentivo pari al 50% a fondo perduto e per l’altro 50% come finanziamento agevolato di 8 anni a tasso zero, fino all’80% delle spese ammissibili;
  2. per le imprese con più di 3 anni:
    • contributi a fondo perduto per le spese di capitale circolante;
    • finanziamento agevolato per le spese di investimento;
    • voucher fino a 5.000 € per impresa per assistenza tecnica e di gestione dell’impresa (di questi, 3.000 € sono per i servizi Invitalia).

Le risorse non saranno impiegate solo per garantire contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati alle donne ma anche per attività di mentoring e assistenza tecnico-manageriale.