img img img img

Provincia di Treviso: contributi a fondo perduto alle imprese per nuovi impianti fotovoltaici

Treviso contributi impianti fotovoltaici

Provincia di Treviso: contributi a fondo perduto alle imprese per nuovi impianti fotovoltaici

Nell’adempimento della normativa in materia di rendimento e controllo energetico e in attuazione del Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell’Atmosfera, la Provincia di Treviso ha emanato un bando con contributi a fondo perduto per l’installazione di impianti fotovoltaici per le imprese.

 

I beneficiari

Possono fare richiesta Micro e PMI, secondo i codici ATECO indicati nel bando, che siano proprietarie, usufruttari o locatari dell’immobile oggetto dell’intervento, sito sul territorio della Provincia, destinato a uso terziario o produttivo, diverso dall’abitazione civile.

 

Gli interventi ammessi

La realizzazione degli impianti dovrà essere avviata e fatturata successivamente al 1° giugno 2023. Sarà ammessa esclusivamente l’installazione di impianti fotovoltaici di nuova realizzazione, fino alla potenza di 1 MW e solo per autoconsumo e/o nell’ambito della comunità energetica. Per rispettare le condizioni generali di ammissibilità, tali impianti dovranno essere realizzati:

  • su edifici già esistenti alla data di pubblicazione del presente bando;
  • in siti produttivi operativi al momento della data di presentazione della domanda;
  • su coperture individuate come unità locale presso il Registro delle imprese, su facciate e/o sulle pertinenze (tettoie, strutture portanti o pensiline ad ombreggiamento delle zone destinate a parcheggi).

 

Il contributo

Il presente contributo è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche, nel rispetto delle normative e intensità massime previste, fino al raggiungimento della spesa ammissibile sostenuta, ed è concesso in regime di de minimis.
Premesso che il contributo verrà calcolato in base alla spesa ammissibile e alla dimensione dell’impresa secondo il punteggio assegnato nel rispetto dei criteri indicati nel bando, indichiamo di seguito la determina degli incentivi:

Medie imprese:

  • fino a 5 puntipari al 20% della spesa ammissibile sostenuta; fino a un max di 20 mila euro;
  • maggiore di 5 puntipari al 20% della spesa ammissibile sostenuta; fino a un max di 25 mila euro.

Piccole imprese:

  • fino a 5 puntipari al 30% della spesa ammissibile sostenuta; fino a un max di 25 mila euro;
  • maggiore di 5 puntipari al 30% della spesa ammissibile sostenuta; fino a un max di 30 mila euro.

Microimprese:

  • fino a 5 puntipari al 40% della spesa ammissibile sostenuta; fino a un max di 30 mila euro;
  • maggiore di 5 puntipari al 40% della spesa ammissibile sostenuta; fino a un max di 35 mila euro.

 

La domanda

Sarà possibile accedere all’incentivo dal prossimo 2 maggio esclusivamente tramite PEC, che dovrà pervenire entro il 21 dicembre 2023, e comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
La domanda dovrà pervenire corredata della documentazione completa indicata nel bando.

 

Villani & Partners è disponibile con la propria struttura ad affiancare le imprese interessate ad approfondire la possibilità di accedere all’incentivo e nella stesura del progetto, assistendole per la presentazione della richiesta e, in caso di successo, fino alla rendicontazione dei costi.