img img img img

Regione Lombardia lancia il nuovo “Pacchetto credito” per le imprese

Regione Lombardia lancia il nuovo “Pacchetto credito” per le imprese

Regione Lombardia ha ideato un pacchetto di misure destinate ad erogare liquidità a PMI e professionisti lombardi, che stanno fronteggiando la crisi economica causata dal Covid-19 e dalle misure per il suo contenimento, per garantire loro la continuità aziendale e le risorse necessarie per una rapida ripartenza post coronavirus.

Il “Pacchetto credito” garantirà finanziamenti per almeno 6.500 imprese, per un valore complessivo di 400 milioni di euro, complementari alle risorse messe a disposizione dal nuovo Fondo Centrale di Garanzia.

Gli strumenti contenuti in questo pacchetto e già utilizzabili dalle imprese sono i seguenti:

  • LINEA CONTROGARANZIE 3, consentirà alle PMI ed ai liberi professionisti operanti in Lombardia di migliorare l’accesso al credito fino al 100% dell’importo garantito, in complementarietà con il Fondo Centrale di Garanzia, per i finanziamenti sopra i 25.000 euro, attraverso la controgaranzia su portafogli di garanzie concesse dai Confidi. La dotazione finanziaria è di 7,5 milioni di euro.

 

  • LINEA RIDUZIONE PRICING DEI FINANZIAMENTI, consentirà alle PMI lombarde di abbattere i tassi fino al 3% attraverso un contributo in conto interessi. Il finanziamento minimo è pari a 10.000 euro. L’abbattimento agirà in ogni caso entro il limite di 100.000 euro di finanziamenti anche in caso di finanziamenti di importo superiore. Il bando sarà pubblicato a brevissimo da Unioncamere Lombardia e la concessione del contributo avverrà entro 30 giorni dalla richiesta. La dotazione prevista è di 11,6 milioni di euro.

 

  • MISURA GENIUS, trasforma i contributi concessi a decorrere dal 31 gennaio 2015 e fino al 31 gennaio 2020 in nuovi contributi a fondo perduto per il sostegno alla liquidità delle imprese che hanno ridimensionato l’attività chiudendo la sede oggetto di intervento, pur restando in attività e in una forma di sostegno al reddito per l’imprenditore, per evitare la restituzione dei contributi a fondo perduto a quelle piccole e medie imprese beneficiarie che hanno rendicontato gli interventi, ma sono state costrette a cessare l’attività ovvero chiuso l’unità locale oggetto di intervento dopo il 31 gennaio 2020 a causa della crisi, senza poter rispettare quindi gli obblighi di rimanere in attività per almeno 3/5 anni. Non è necessario presentare istanza, il beneficio sarà riconosciuto automaticamente.

 

  • RIFINANZIAMENTO DI 2 MILIONI DELLA LINEA CREDITO ADESSO, prevede un finanziamento da parte di Finlombarda e delle banche convenzionate, oltre a un contributo in conto interessi per l’abbattimento dei tassi. I destinatari saranno professionisti e studi professionali (per finanziamenti da 18.000 a 200.000 euro), PMI (per finanziamento fino a 750.000 euro) e le MIDCAP che potranno richiedere finanziamenti fino a 1,5 milioni di euro.

 

  • NUOVA LINEA CREDITO ADESSO EVOLUTION, avrà le stesse caratteristiche di Credito adesso ma una dotazione iniziale di 7.353.000 euro per abbattimento tassi e 67 milioni di euro per i finanziamenti.