img img img img

Regione Lombardia: Microcredito per la promozione delle start-up

Microcredito Lombardia: per finanziare la tua start-up

Regione Lombardia: Microcredito per la promozione delle start-up

Microcredito, con una dotazione finanziaria complessiva di 24 milioni di euro, è la misura con fondi europei, dedicata alle PMI attive da un massimo di 5 anni, sul territorio regionale, che coinvolge gli operatori di microcredito convenzionati.

L’agevolazione
Concessa ai sensi del regime “de minimis”, prevede la copertura del 100% delle spese ammissibili per un importo massimo agevolabile compreso tra 15 mila e 40 mila euro.
Tali importi saranno corrisposti per il 40% con finanziamento regionale a tasso fisso pari a 0%, per importi compresi tra i 6 mila e i 16 mila euro, con rimborso a rate semestrali. Il restante 60% con finanziamento, concesso a condizioni di mercato, tramite Operatori di microcredito convenzionati, per importi tra i 9 mila e i 24 mila euro, con rimborso a rate mensili o trimestrali.

Le spese ammissibili
Saranno finanziati i progetti di avvio o sviluppo di un’attività d’impresa, da realizzare presso una sede in Lombardia entro 18 mesi dalla concessione.

Di seguito le spese ammissibili relative ai progetti presentati, effettuate dal giorno successivo alla data di invio della domanda di partecipazione:
a) acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature, arredi, hardware (esclusi smartphone e cellulari) e impianti per la produzione di energia rinnovabile, termica e frigorifera;
b) acquisto di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali, licenze d’uso e servizi software di tipo cloud e saas e simili (per un periodo di 12 mesi), brevetti e licenze d’uso sulla proprietà intellettuale, nella misura massima del 60% della spesa di cui alle lettere da a) a e) (con esclusione della presente lettera b);
c) consulenze specialistiche e altre spese funzionali alla registrazione di marchi, brevetti e per l’acquisizione di certificazioni di qualità;
d) prestazioni e consulenze relative all’avvio d’impresa negli ambiti: marketing e comunicazione, logistica, produzione, personale, organizzazione, sistemi informativi e gestione di impresa, contrattualistica, contabilità e fiscalità;
e) corsi di formazione volti ad elevare la qualità professionale e le capacità tecniche e gestionali del lavoratore autonomo, dell’imprenditore e dei relativi dipendenti;
f) spese generali riconosciute in maniera forfettaria nella misura del 7% dei costi di cui alle lettere da a) a e).

La domanda
Sarà possibile presentare domanda esclusivamente per via telematica da15 gennaio 2024, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
Secondo l’ordine cronologico, sarà applicata la procedura valutativa a sportello.

Se siete interessati alla presentazione della domanda, lo staff di Villani&Partners sarà disponibile ad affiancarvi per l’iter completo.