Nuova Sabatini: sospesi i pagamenti delle rate da parte delle imprese

26 Marzo 2020

Il decreto-legge n. 18/2020 dispone la sospensione sino al 30 settembre 2020 del pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020 per i mutui e per gli altri finanziamenti rateali anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie.

In linea con tale decreto, la sospensione si applica anche ai finanziamenti e alle operazioni di leasing finanziario concessi ai sensi dello strumento agevolativo “Nuova Sabatini” di cui all’art. 2 del decreto-legge n. 69/2013, fermo restando che tali operazioni siano state effettuate a favore dei soggetti destinatari della norma e nei termini e con i vincoli da essa previsti.

La sospensione dei pagamenti fino al 30 settembre 2020 prevista dal citato decreto è riconosciuta in deroga alla durata massima di 5 anni stabilita per tutte le imprese che hanno in essere un finanziamento a valere sulla “Nuova Sabatini”.

L’erogazione delle quote di contributo del Ministero, così come prevista dai singoli decreti di concessione, non subisce invece alcuna modifica.

L’incentivo della Nuova Sabatini è previsto per l’acquisto di beni strumentali ad uso produttivo (nuovi), hardware, software e tecnologie digitali, a fronte di un finanziamento bancario e/o leasing. Sullo strumento “Nuova Sabatini” sono attive oltre 79.000 operazioni in tutta Italia.