img img img img

Sostegno alle imprese esportatrici con approvvigionamenti da Ucraina, Federazione Russa, Bielorussia

Sostegno alle imprese esportatrici

Sostegno alle imprese esportatrici con approvvigionamenti da Ucraina, Federazione Russa, Bielorussia

A sostegno alle imprese esportatrici con approvvigionamenti da Ucraina, Federazione Russa, Bielorussia, da Settembre, Simest offre una nuova misura per le PMI e Mid Cap per mantenere e salvaguardare la competitività sui mercati internazionali.

Caratteristiche

Si tratta di un finanziamento agevolato a tasso 0% con co-finanziamento a fondo perduto per fronteggiare gli impatti negativi sulle imprese esportatrici derivanti dalle difficoltà o rincari degli approvvigionamenti a seguito della crisi in atto in Ucraina al fine di sostenere interventi finalizzati al recupero di quote del fatturato estero perso e all’individuazione di nuovi mercati alternativi derivanti dalle difficoltà o rincari degli approvvigionamenti:

  • fino a un importo massimo di 1.500.000 euro in funzione della classe di scoring e della quota di approvvigionamenti verso le tre aree della crisi e comunque non superiore al 25% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa;
  • quota massima a fondo perduto, fino al 40% del totale dell’agevolazione riconosciuta fino a un massimo di 400.000 euro per impresa.

Il finanziamento ha una durata di 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento.

Requisiti

Per ottenere l’agevolazione, l’impresa deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • aver depositato almeno 3 bilanci civilistici relativi a 3 esercizi completi;
  • aver registrato con un fatturato estero complessivo medio pari ad almeno il 10% del fatturato medio totale nel triennio 2019-2021;
  • aver registrato una quota minima di approvvigionamenti da Ucraina e/o Federazione Russa e/o Bielorussia pari almeno al 5% degli approvvigionamenti complessivi o il 10% se indiretti di semilavorati e prodotti finiti strumentali al ciclo produttivo, oppure nel caso di approvvigionamenti misti diretti e indiretti nel medesimo periodo;
  • prevedere al termine dell’esercizio 2022 un rincaro dei costi degli approvvigionamenti e/o una riduzione dei quantitativi degli approvvigionamenti pari almeno al 20% rispetto alla media del triennio precedente.

Villani & Partners è disponibile ad approfondire la possibilità di richiedere l’intervento agevolativo e ad assistere alla gestione del progetto stesso.