img img img img

Veneto: contributi a fondo perduto fino al 50% per aggregazioni di PMI – settore commercio

Veneto: contributi a fondo perduto fino al 50% per aggregazioni di PMI – settore commercio

Nei giorni scorsi la Regione Veneto ha pubblicato un nuovo bando per l’erogazione di contributi alle aggregazioni di imprese del settore commercio.

La finalità di questo bando è quella di rilanciare la propensione agli investimenti del sistema produttivo nei settori del commercio e della somministrazione e dei servizi, mediante forme aggregative di piccole e medie imprese (PMI) che sviluppano un progetto strategico comune, finalizzato ad accrescere l’attrattività e la competitività delle imprese commerciali, l’innovazione dei sistemi di offerta commerciale, la valorizzazione e promozione delle eccellenze commerciali (shopping), enogastronomiche e storiche locali. L’investimento oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato e localizzato nel territorio della Regione del Veneto e possono essere accedere al sostegno, per il tramite del Capofila, le Piccole e Medie Imprese (PMI) riunite in forma aggregata, esclusivamente attraverso la sottoscrizione di uno specifico Accordo di Partenariato.

Interventi ammissibili

Gli interventi che possono essere finanziati tramite il presente Bando sono finalizzati allo sviluppo e alla valorizzazione dell’offerta commerciale territoriale attraverso l’ammodernamento tecnologico di macchinari e attrezzature ed investimenti in beni intangibili e per il sostegno all’accompagnamento dei processi riorganizzazione e ristrutturazione aziendale, anche mediante l’impiego di tecnologie ICT.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti spese sostenute successivamente alla presentazione della domanda:

  •  Macchinari, attrezzature, hardware e software;
  • Cicli, ciclomotori e motocicli elettrici per l’utilizzo strettamente correlato alla tipologia di
    attività esercitata (per esempio: consegna a domicilio), fino ad un massimo di euro 3.000,00;
  • Spese di assistenza tecnico-specialistica, intesa quale assistenza strategica ed operativa prestata da soggetti esterni all’aggregazione per lo sviluppo e il coordinamento operativo del progetto, fino ad un massimo di euro 6.000,00.

L’Agevolazione

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto pari al 50% dell’ammontare delle spese ammissibili, nel limite massimo di contributo pari ad euro 150.000,00. La soglia minima di partecipazione alle spese del progetto di ogni soggetto appartenente all’aggregazione deve essere pari ad almeno 10.000,00 euro. L’intero progetto dovrà prevedere, per singola aggregazione, una dimensione minima di investimento pari ad almeno 30.000,00 euro ed una soglia massima ammissibile pari ad euro 300.000,00.

La domanda di contributo potrà essere presentata fino al 31 luglio 2019 e verrà valutata con procedura a graduatoria di merito.