Regione Veneto: contributi fino a 52 mila euro per le imprese femminili

La Regione del Veneto ha recentemente approvato un bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto alle donne imprenditrici e alle imprese a prevalente partecipazione femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi.

Sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI) che rientrano in una delle seguenti tipologie:

  • imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;
  • società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

Sono ammissibili i progetti di supporto all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e i progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente.

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto, o all’acquisizione nel caso di operazioni di leasing finanziario, di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:
a) macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature nuovi di fabbrica;5
b) arredi nuovi di fabbrica;
c) negozi mobili;                                                                                                                                                                                                                        d) mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle
autovetture;
e) opere edili/murarie e di impiantistica;
f) software – anche in cloud – che automatizzano il processo di raccolta delle informazioni dei clienti, attuali o potenziali, e la comunicazione con gli stessi (ivi compresi i sistemi c.d. BIG DATA), sistemi di gestione newsletter o i sistemi VoIP; realizzazione di sistemi di e-commerce;
g) brevetti, licenze, know-how o conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche, campagne promozionali anche sui social network.

L’importo erogato è pari al 40% della spesa sostenuta per la realizzazione degli interventi, compresa tra un minimo di 20.000,00 euro ed un massimo di 130.000,00 euro.

Le domande potranno essere compilate dal 9 febbraio 2021 fino alle ore 12.00 del 24 febbraio 2021 mentre la presentazione effettiva della domanda avverrà con procedura a click day dalle ore 10.00 del 2 marzo 2021.