Regione Veneto: in arrivo un nuovo bando per startup innovative e spin-off della ricerca

Innovazione bando marchi 14 Maggio 2020

La Regione Veneto ha fissato entro la fine di giugno la pubblicazione di un nuovo bando a sostegno della creazione e consolidamento di startup innovative.

La finalità del bando è quella di aumentare la competitività del sistema produttivo regionale attraverso lo sviluppo di una nuova cultura imprenditoriale in linea con gli obiettivi previsti dalla Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Veneto (RIS3 Veneto).

Possono presentare domanda di sostegno le piccole e micro imprese, anche in forma di spin-off della ricerca, regolarmente costituite come società di capitali, registrate nella Sezione speciale del Registro delle imprese dedicata alle start-up innovative, operanti in Veneto.

Sono ammissibili al sostegno pubblico i progetti che prevedono lo sviluppo di attività imprenditoriali negli ambiti di specializzazione a forte contenuto innovativo, in particolare ICT, high tech, nonché a forte contenuto creativo, proponendo progettualità basate sulla ricerca e innovazione in grado di indirizzare la trasformazione del settore manifatturiero verso nuovi sistemi di prodotto, processi/tecnologie, sistemi produttivi o lo sviluppo di nuovi modelli di business, organizzativi, di gestione finanziaria e di processi di commercializzazione dei risultati della ricerca e dello sviluppo.

Sono agevolabili le seguenti spese:

  • Investimenti materiali: acquisizione di macchinari, attrezzature, arredi strettamente funzionali all’attività d’impresa;
  • Investimenti immateriali: acquisizione di brevetti, licenze e software specifici di stretta pertinenza con l’attività d’impresa;
  • Strumenti e attrezzature: locazione o noleggio di attrezzature tecnico-specialistiche;
  • Consulenze specialistiche e servizi esterni;
  • Spazi di lavoro: affitto di locali attrezzati o postazioni di lavoro, spazi di co-working e laboratori condivisi presso incubatori;
  • Spese di costituzione (massimo 2.000,00 euro): spese notarili relative alla costituzione della società e costi derivanti dall’ottenimento della firma digitale

L’incentivo è erogato nella forma di contributo in conto capitale di intensità da definirsi fra il 40% e il 60% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto.

Il bando è in fase di pubblicazione.